Corporate
wording

Qual è il linguaggio
della vostra azienda?

Il branding di un’impresa o di un’azienda turistica spazia dal sito internet alla carta intestata, dalla scelta dell’automobile aziendale alla cravatta o alla targhetta sulla porta. Perché non dovrebbe comprendere anche il linguaggio e i testi? Applicando un wording uniforme, i valori identificativi di un’azienda emergono in ogni parola.

Il nostro processo, passo dopo passo:

  • Analisi degli attuali strumenti di comunicazione
  • Definizione del target di riferimento e del linguaggio specifico
  • Stesura del manuale di corporate wording
  • Definizione delle norme redazionali interne all’azienda

Corporate Wording

Welche Stimme hat Ihr Unternehmen?

Das Branding eines Unternehmens oder Tourismusbetriebs reicht von der Website über das Briefpapier bis hin zu Firmenwagen, Krawatten und Türschildern. Warum sollten Sprache und Text davon ausgenommen sein? Eine einheitliche Corporate-Sprache trägt dazu bei, dass die Unternehmenswerte in jedem Satz und jedem Wort mitschwingen.

Wie wir vorgehen:

  • Analyse der bestehenden Kommunikationsmittel
  • Zielgruppendefinition und Sprachwerte
  • Ausarbeitung eines Corporate-Wording-Leitfadens
  • Erstellen von firmeninternen Redaktionsregeln

Il linguaggio genera identità

Ad affinare l’identità aziendale contribuiscono non solo il logo aziendale, l’immagine coordinata, il manuale grafico contenente, per esempio, le indicazioni dei colori scelti e lo stile fotografico, ma risulta determinante anche l’uso di un linguaggio uniforme. Ciò vale sia nella comunicazione esterna (nella pubblicità, nelle PR, nella comunicazione con la clientela e nei colloqui telefonici) sia in quella interna (nelle relazioni con i propri dipendenti). L’applicazione di chiare regole di linguaggio è utile soprattutto nelle grandi imprese, in cui sono diversi i collaboratori che redigono testi. Ma è importante anche per le aziende che hanno spesso necessità di tradurre testi: le regole redazionali interne, infatti, facilitano e velocizzano il lavoro.

Il consiglio dei professionisti

Per l’elaborazione di un nuovo corporate design ci si rivolge ovviamente a una buona agenzia grafica. Mentre la preparazione del relativo corporate wording viene svolta di solito internamente all’azienda e solo superficialmente. Anche per questo compito, soprattutto in Alto Adige in cui con il plurilinguismo le cose si complicano, bisognerebbe rivolgersi ai professionisti. Abbiamo una lunga esperienza in materia di testi e conosciamo le regole che consentono di adoperare un linguaggio uniforme e di mantenere uno stile coerente. (E poi ci piace tanto correggere gli errori degli altri…)

Il linguaggio genera identità

Ad affinare l’identità aziendale contribuiscono non solo il logo aziendale, l’immagine coordinata, il manuale grafico contenente, per esempio, le indicazioni dei colori scelti e lo stile fotografico, ma risulta determinante anche l’uso di un linguaggio uniforme. Ciò vale sia nella comunicazione esterna (nella pubblicità, nelle PR, nella comunicazione con la clientela e nei colloqui telefonici) sia in quella interna (nelle relazioni con i propri dipendenti). L’applicazione di chiare regole di linguaggio è utile soprattutto nelle grandi imprese, in cui sono diversi i collaboratori che redigono testi. Ma è importante anche per le aziende che hanno spesso necessità di tradurre testi: le regole redazionali interne, infatti, facilitano e velocizzano il lavoro.

Il consiglio dei professionisti

Per l’elaborazione di un nuovo corporate design ci si rivolge ovviamente a una buona agenzia grafica. Mentre la preparazione del relativo corporate wording viene svolta di solito internamente all’azienda e solo superficialmente. Anche per questo compito, soprattutto in Alto Adige in cui con il plurilinguismo le cose si complicano, bisognerebbe rivolgersi ai professionisti. Abbiamo una lunga esperienza in materia di testi e conosciamo le regole che consentono di adoperare un linguaggio uniforme e di mantenere uno stile coerente. (E poi ci piace tanto correggere gli errori degli altri…)

Qual è il linguaggio giusto per la vostra azienda?